Oplà: tre progetti conclusi

Aggiungi un posto a tavola
L’attivazione di una cucina al servizio della collettività gestita dal Rione Verde
PROGETTO CONCLUSO
Il progetto si è concluso con l’attivazione di una cucina al servizio della collettività all’interno dei locali di Via Cavour appena ristrutturati dall’A.S.P. e concessi al Rione Verde. Questo, come supporto alle Scuole e a tutte le associazioni culturali, sportive, imprenditoriali, di assistenza e famiglie, attraverso il cibo elaborato in questa struttura. E’ un ambiente di lavoro condiviso, che offre uno stimolo in più alla conoscenza di nuove genti, senza differenze sociali, politiche, religiose, ed etniche, con particolare riguardo ai diversamente abili, inserendo attività aggregative.
Rinnoviamo il parco!
La riqualificazione del parco in zona San Marco
PROGETTO CONCLUSO
L’area verde adiacente alla chiesa di San Marco, tra via Verdi, via Rossini e via Mascagni è stata riqualificata. Sono stati installati giochi, rinnovato l’arredo e realizzata la pavimentazione di sicurezza in ghiaino.  Il parco offre un’importante possibilità a persone di tutte le età di giocare, sfogarsi, e socializzare all’aria aperta, un’alternativa al chiudersi in casa in compagnia di tv e videogiochi.
Multitasking frame work
Un tendone multifunzione per le parrocchie di Basiago e Pieve Corleto
PROGETTO CONCLUSO
E’ stato acquisto di un tendone multifunzione. Esso rappresenta un luogo a servizio di tutti e  privo di barriere architettoniche.
Nuovo centro sportivo
“Mons. Fiorini”
Un modulo spogliatorio per il nuovo campo da calcio della Virtus Faenza
Nell’ambito della realizzazione di un complesso sportivo costituito da 3 campi da calcio, spogliatoi, locali servizio, ufficio, la proposta consiste nella richiesta di finanziamento per la costruzione di un modulo spogliatoio.
PER ORA:

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 159 del 30/6/2015 è stato approvato il progetto preliminare per la realizzazione dei nuovi campi e dei moduli spogliatoi. Il progetto preliminare è diviso in due stralci funzionali e, al momento, è prevista l’esecuzione del primo stralcio funzionale consistente nella realizzazione dei nuovi campi da calcio e di un primo modulo spogliatoi.
L’intervento per la realizzazione del nuovo centro è stato inserito nella convenzione per la gestione dei campi da calcio comunali “Conte Zucchini” e “Yuri Samorini” stipulata, in data 6/5/2015, tra il Comune di Faenza e la “U.S.D. Virtus Faenza.
Parco fluviale del Lamone
Un percorso natura lungo lungo l’argine del Lamone
Il progetto si prefigge di recuperare l’ambiente naturale di argini ed alveo del fiume Lamone. Si prevede l’attiva partecipazione dei cittadini   e di loro associazioni. Il ritorno consisterà sia nella tutela del territorio, in termini di sicurezza, salvaguardia del paesaggio e promozione di Slow Tourism con benefici economici alle realtà presenti in loco.   (http://www.slow-tourism.net/contentsite/)
PER ORA:
E’ stata acquisita una nuova trincia per gli sfalci degli argini e mantenuto il relativo trattore. La segnaletica turistica ed escursionistica è stata installata lungo gli argini in tutto il territorio comunale. E’ in corso l’acquisizione di alcuni arredi a completamento che verranno posizionati alla stipula della convenzione con il servizio tecnico di bacino (convenzione che consentirà l’accesso, attualmente interdetto, alle sommità arginali lungo tutto il tratto oggetto delle attività di sfalcio).
Attualmente siamo ancora in attesa della bozza di convenzione che stipuleremo con la Regione (Servizio Tecnico di Bacino Romagna) per poter accedere e far transitare i turisti e gli escursionisti lungo gli argini del fiume con la copertura di un accordo formalizzato. Firmata la convenzione installeremo alcuni ultimi arredi per esterni (tabelloni informativi,panchine,ecc.).

A che punto siamo con Oplà…

Aggiungi un posto a tavola
L’attivazione di una cucina al servizio della collettività gestita dal Rione Verde
Il 9 luglio è stata stipulata con il Rione Verde la convenzione per l'attivazione della cucina a favore della collettività, mediante un servizio di ristorazione gestito direttamente dal Rione. La cucina può essere messa a disposizione della cittadinanza per esigenze di carattere sociale e/o culturale.
Nuovo centro sportivo
“Mons. Fiorini”
Un modulo spogliatorio per il nuovo campo da calcio della Virtus Faenza
Stipulata la convenzione per la gestione dei campi da calcio e la realizzazione del nuovo centro sportivo.
Parco fluviale del Lamone
Un percorso natura lungo lungo l’argine del Lamone
La segnaletica turistica ed escursionistica è stata installata lungo gli argini in tutto il territorio comunale.
E’ in corso l’acquisizione di alcuni arredi a completamento che verranno posizionati alla stipula della convenzione con il Servizio Tecnico di Bacino .
Rinnoviamo il parco!
La riqualificazione del parco in zona San Marco
Progetto concluso
Multitasking frame work
Un tendone multifunzione per le parrocchie di Basiago e Pieve Corleto
Progetto concluso

Stato di avanzamento Oplà

Ecco in sintesi lo stato di attuazione, aggiornato a maggio 2015, dei 5 progetti vincitori di Oplà:

Multitasking frame work
Un tendone multifunzione per le parrocchie di Basiago e Pieve Corleto

Il progetto si è concluso con l’acquisto della tensostruttura e con la sottoscrizione della convenzione tra i circoli Parrocchiali di Basiago e Corleto e l’Amministrazione Comunale che regola le modalità di utilizzo per ragioni di pubblico interesse e da parte dell’Amministrazione Comunale.
E’ stato individuato il calendario delle attività per l’anno 2015 delle due Parrocchie e le giornate di possibile utilizzo da parte di terzi.

Parco fluviale del Lamone
Un percorso natura lungo lungo l’argine del Lamone

La segnaletica turistica ed escursionistica è stata installata lungo gli argini in tutto il territorio comunale.
E’ in corso l’acquisizione di alcuni arredi a completamento che verranno posizionati alla stipula della convenzione con il Servizio Tecnico di Bacino (l’istruttoria è ancora in corso).

Nuovo centro sportivo “Mons. Fiorini”
Un modulo spogliatorio per il nuovo campo da calcio della Virtus Faenza

il Consiglio Comunale con deliberazione n. 26 del 30.3.2015 avente ad oggetto “Convenzione tra il Comune di Faenza e l’unione sportiva “Virtus Faenza” per la gestione dei campi di calcio comunali “Conte Zucchini” e “Yuri Samorini” e la realizzazione di un nuovo complesso sportivo siti nel quartiere Borgo” ha approvato la nuova convenzione per la gestione dei campi da calcio che disciplina anche le modalità di realizzazione del nuovo centro sportivo.

Rinnoviamo il parco!
La riqualificazione del parco in zona San Marco

Il progetto si è concluso. L’inaugurazione è avvenuta il 14 febbraio.

Aggiungi un posto a tavola
L’attivazione di una cucina al servizio della collettività gestita dal Rione Verde

Il percorso è stato condizionato dalla necessaria preventiva approvazione della convenzione che assegna al Rione Verde la sede rionale, iter che è rimasto sospeso, per volontà del Rione, fino al 16/03/2015, data di approvazione del contratto.

La convenzione relativa all’erogazione del contributo “Oplà”, pur predisposta dal Comune da diversi mesi, è tutt’ora in attesa di approvazione alla sottoscrizione da parte del Rione.

Pubblicato il bilancio sociale di mandato

Da oggi, anche tra le pagine di questo blog, il Comune pubblica il bilancio sociale di mandato 2010-2015. Lo stesso documento, però in cartaceo, sta per essere distribuito nelle case dei faentini, tramite “Faenza e’ mi Paés”.

Cliccando nella copertina qui sotto, è possibile scaricare il pdf, mentre nelle pagine di questo blog il bilancio di mandato è navigabile e, soprattutto, commentabile.

copertina

I progetti Oplà: stato dell’arte a dicembre

Ecco in sintesi lo stato di attuazione, aggiornato a metà dicembre, dei 5 progetti vincitori di Oplà:

Multitasking frame work
Un tendone multifunzione per le parrocchie di Basiago e Pieve Corleto

E’ stata approvata la convenzione con le Parrocchie di Basiago e Corleto per l’utilizzo della tensostruttura. Seguirà a breve l’impegno di spesa e la liquidazione del contributo, considerato che il documento di spesa è già stato presentato.

Parco fluviale del Lamone
Un percorso natura lungo lungo l’argine del Lamone

Dopo gli interventi di dotazione in termini di attrezzature e adeguamenti al trattore messo a disposizione da parte del Comune di Faenza per la pulizia degli argini è in fase di attuazione la procedura di acquisto dei servizi di installazione di segnaletica e arredi lungo il percorso escursionistico fluviale. La progettazione di dettaglio da inviare a corredo della richiesta di convenzione con l’Autorità di Bacino è in fase di completamento.

Nuovo centro sportivo “Mons. Fiorini”
Un modulo spogliatorio per il nuovo campo da calcio della Virtus Faenza

Per quanto riguarda il progetto “Nuovo centro sportivo”, sono in corso di completamento gli elaborati tecnici del progetto definitivo degli spogliatoi.

Rinnoviamo il parco!
La riqualificazione del parco in zona San Marco

Sta per essere firmata la determinazione di impegno dei 20 mila euro messi a disposizione per l’acquisto e la posa in opera di giochi e arredi da giardino per il progetto “Rinnoviamo il Parco!”.

Il Comune è in attesa di definire la data di sopralluogo congiunto con i tecnici della ditta installatrice da effettuarsi sul sito “Giardino San Marco”, prevista prima del 25/12/2014.

Per la posa in opera è prevista una data entro la fine di gennaio 2015.

 

Aggiungi un posto a tavola
L’attivazione di una cucina al servizio della collettività gestita dal Rione Verde

Il progetto “Aggiungi un posto a tavola” ha superato la fase della completa definizione della programmazione e degli accordi necessari alla redazione del testo ed alla stipula della relativa convenzione. Nel frattempo si è dovuto prendere atto che la tempistica di cantiere, legata al restauro dell’immobile nel quale é collocata la cucina, ha ritardato la stipula della convenzione relativa alla Sede rionale, condizione preliminare per l’attivazione della convenzione per il Progetto “Aggiungi un posto a tavola”. Quest’ultima fase è in soluzione in questi giorni, a seguito di ulteriori sopraluoghi, verifiche ed accordi con il Rione Verde.

Parliamo di risultati!

Il Comune di Faenza sperimenta “Risultati 2013”, una nuova forma di trasparenza e rendicontazione sociale: tutti i risultati di amministrazione, raggiunti o meno nel 2013, sono pubblicati e navigabili online su questo blog.

risultati_2013_testataIl “mestiere” di un ente locale come il Comune è quello di fornire risposte concrete ai bisogni espressi dal territorio. Ma come capire se le risposte sono adeguate ai bisogni espressi? In altre parole: come valutare se il Comune ha effettivamente raggiunto i risultati previsti?

E’ chiaro che l’ultima parola in merito spetta evidentemente ai cittadini, coloro che esprimono i bisogni e che sono poi i destinatari finali delle azioni messe in campo dall’ente. Ma valutare se i risultati sono stati raggiunti o no, è un dovere in prima battuta anche per l’Amministrazione stessa.

Perciò il Comune di Faenza mette in questi giorni a disposizione un sistema di valutazione quantitativa dell’azione amministrativa svolta nel 2013, denominato “Risultati 2013”.

<<Certamente giudizi di carattere qualitativo hanno il pregio di cogliere le complessità e le varie sfumature percepibili nella valutazione del raggiungimento dei risultati di governo, sia da parte di chi amministra, sia da parte di chi è amministrato>> così esordisce il Sindaco Malpezzi <<ma hanno un difetto, che può renderli a volte sospetti agli occhi dei cittadini: sono soggettivi e si prestano necessariamente a discrezionalità. Valutazioni di carattere più quantitativo invece, come quelle di “Risultati 2013”, pur pagando in pegno una minor profondità di analisi, riescono a sottrarsi a questa soggettività, mettendo pubblicamente a disposizione, in formato accessibile, i dati della performance dell’ente e rendendo immediatamente visibili i risultati buoni e quelli meno buoni. “Risultati 2013” rappresenta dunque per questa Amministrazione un ulteriore sforzo nel segno della trasparenza e apertura>>.

Ma come funziona il sistema?

Grosso modo così: a inizio anno il Comune stabilisce degli obiettivi, cioè descrive delle azioni da mettere in campo per rispondere ai bisogni dei cittadini. Ogni obiettivo è corredato da uno o più indicatori, che servono a misurarli oggettivamente; per ciascun indicatore il Comune si prefigge un risultato quantitativo (un numero, ad esempio) da raggiungere. A fine anno si rilevano, per ogni indicatore, i risultati effettivi raggiunti: dal confronto matematico tra i risultati effettivi e quelli previsti emerge la percentuale di raggiungimento dei medesimi, da 0% a 100%, dove 0% significa che l’obiettivo non è stato raggiunto per nulla, 100% è stato pienamente raggiunto.

Non tutti gli obiettivi sono uguali. Infatti il sistema si articola su tre colonne: in quella di sinistra si trovano gli obiettivi di lungo termine (obiettivi di mandato), al centro quelli di medio termine (triennali), a destra quelli di breve termine (annuali).

I dati, oltre ad essere navigabili, possono anche essere scaricati in formato open data.

E’ possibile infine commentare il sistema o solo alcuni dei risultati, scrivendo un proprio post nella pagina del blog.

 

Nuovi Open Data rilasciati da Faenza

 

Riuscire a ottenere facilmente i dati pubblici e poterli liberamente riutilizzare, senza ostacoli tecnici o restrizioni legali: questo, in estrema sintesi, è ciò che consentono di fare gli open data.

Ed è quello che sempre più cittadini chiedono, per poter disporre di informazioni non filtrate o per poter essere liberi di usare quelle informazioni per svariati fini, anche commerciali.

<<Sappiamo che l’informazione è diventata un bene primario>> commenta l’Assessore al bilancio Claudia Zivieri <<indispensabile per l’esercizio della democrazia, prezioso per la creazione di valore aggiunto. Siamo convinti che anche enti di medie dimensioni come Faenza debbano fare la propria parte nel “liberare” i dati ed è per questo che abbiamo iniziato, fin dal 2011, a pubblicare i bilanci comunali in open data. Quest’anno abbiamo deciso di fare un salto di qualità, cioè di non limitarci a pubblicare i dati scelti dal Comune, ma di cominciare a pubblicare ciò che ci hanno chiesto espressamente i cittadini>>.

Infatti sul finire del 2013 l’Amministrazione comunale ha lanciato sulle pagine di questo blog un sondaggio pubblico, per consultare i cittadini sui dati che vorrebbero vedere pubblicati per primi in formato aperto. Il sondaggio chiedeva ai faentini quali fossero i temi che li interessano di più (scegliendo tra alcuni ambiti come ambiente, cultura, economia, trasporti, etc) e se avessero in mente, all’interno di questi ambiti, specifiche banche dati da suggerire.

Il sondaggio, chiuso il 31 dicembre 2013, ha mostrato che il tema di maggior interesse è stato l’”Ambiente” con 43 segnalazioni; seguono “Lavoro e attività economiche” con 38, “Mobilità e ciclabilità” con 34, “Cultura, turismo e ceramica” con 33, “Sanità e servizi sociali” con 32, “Urbanistica e alloggi” con 32, “Opere pubbliche” con 28.

Gli esiti del sondaggio sono stati elaborati nel 2014, attivando gli uffici comunali competenti per la verifica di fattibilità (in primo luogo il rispetto delle normative sulla privacy), la raccolta dei dati e la messa a disposizione in formato aperto.

Il Comune ha così pubblicato in questi giorni un primo blocco di banche dati, sui seguenti argomenti: bilancio comunale di previsione 2014, rendiconto comunale 2012 e 2013, qualità dell’aria, spesa per il personale dipendente comunale, biglietti venduti trasporto locale, elenco immobili di proprietà comunale, elenco mandati di pagamento emessi dal Comune, servizio bici pubbliche, elenco piste ciclopedonali, aree verdi per sgambamento cani, dati su raccolta differenziata.

Stato di avanzamento di Oplà

Ecco in sintesi lo stato di attuazione, aggiornato ad inizio ottobre, dei 5 progetti vincitori di Oplà:

Multitasking frame work
Un tendone multifunzione per le parrocchie di Basiago e Pieve Corleto

Le due parrocchie beneficiarie del contributo, tramite i rispettivi circoli, hanno già acquistato la tensostruttura. Sono state concordate le modalità di utilizzo secondo l’apposita convenzione, in via di approvazione. Una volta approvata la convenzione, il Comune potrà erogare il contributo.

Parco fluviale del Lamone
Un percorso natura lungo lungo l’argine del Lamone

E’ stato definito il budget di progetto riferito alle varie voci di intervento per la realizzazione del percorso escursionistico fluviale del Lamone.

Primariamente l’acquisto di un trinciasarmenti e parziali adeguamenti al trattore messo a disposizione da parte del Comune di Faenza per la pulizia degli argini.

Sono stati inoltre individuate le modalità di acquisto dei servizi di installazione di segnaletica e arredi lungo il percorso escursionistico fluviale che saranno oggetto di una più dettagliata definizione in base a varie considerazioni tecniche, economiche e di sicurezza.

Il Settore Lavori Pubblici, di concerto con il Settore Sviluppo Economico e Progetti europei sta completando la progettazione degli interventi da inviare a corredo della richiesta di convenzione con l’Autorità di Bacino.

Nuovo centro sportivo “Mons. Fiorini”
Un modulo spogliatorio per il nuovo campo da calcio della Virtus Faenza

Per la realizzazione del Nuovo Centro Sportivo sono stati svolti dal Servizio Sport svariati incontri di approfondimento con il soggetto proponente ed anche con il Settore Lavori Pubblici, per una più puntuale definizione dei dettagli progettuali; ciò al fine di definire esattamente gli aspetti progettuali, preliminari alla definizione dei contenuti della futura convenzione gestionale che dovrà disciplinare anche le modalità di realizzazione dell’opera.

Allo stato, si è in attesa della consegna dell’elaborato di progetto definitivo, onde poter procedere alle fasi successive.

Rinnoviamo il parco!
La riqualificazione del parco in zona San Marco

Il Servizio Ambiente – Giardini del Comune ha richiesto al Settore Finanziario lo svincolo delle somme necessarie per procedere all’intervento.

Si sono organizzati incontri con i promotori per definire le priorità degli interventi da realizzare.

Si è provveduto a costituire un gruppo di volontari/residenti disponibili a collaborare attivamente alla realizzazione delle opere e alla futura manutenzione del parco.

Si è provveduto al coinvolgimento del Quartiere Centro Nord e del centro sociale per attivare collaborazioni.

Si stanno raccogliendo preventivi e proposte relative alle attrezzature ludiche ed agli arredi da inserire nel parco sulla base di una proposta del Servizio Ambiente – Giardini discussa con i promotori e con i cittadini.

 

 

Aggiungi un posto a tavola
L’attivazione di una cucina al servizio della collettività gestita dal Rione Verde

 

Il progetto “Aggiungi un posto a tavola” è entrato nella fase della completa definizione della programmazione e degli accordi necessari alla stipula della relativa convenzione, orientata ad assicurare alla collettività il livello massimo delle potenzialità di progetto.

Nel frattempo, nel corso dell’estate, si é provveduto all’installazione di una parte degli arredi ed attrezzature necessarie ed é tuttora in corso di completamento l’installazione degli impianti; ciò anche dovendosi tenere doverosamente conto della tempistica di cantiere, legata al restauro dell’immobile nel quale é collocata la cucina.